In questa pagina

» Comepermagia

» Nuovi giochi a palazzo Beauharnais

» Parco Spech

» Ponte dei Bottini

» Sogni in cortile

» Un dinosauro a Cantù

Simboli

Logo PDF I documenti sono in formato pdf ed aprono una nuova finestra del browser

Logo ZIP I documenti sono sempre in formato pdf ma zippati

What's new?

» Lettera aperta all'assessore Diego Peverelli del Comune di Como [1.9.2008]

» Città Possibile: il clip

Portfolio

Progettare, realizzare

Rappresentare la possibilità che concrete iniziative locali, ispirate all'ecologia urbana, richieste o addirittura in parte attuate dagli stessi cittadini, possono cambiare, a volte in modo significativo, un quadro urbano caratterizzato da isolamento, spazi pubblici inesistenti e da una ^cultura della strada^ aggressiva: scopo della Città Possibile è - anche - quello di fornire spunti innovativi e concrete indicazioni di lavoro per insegnanti, educatori e operatori sociali e culturali in una materia spesso praticata con un approccio emotivo.

In questa sezione sono rappresentati alcuni dei progetti della Città Possibile, scelti tra i molti disponibili. Siamo a vostra disposizione per integrare le informazioni disponibili o per relazionarvi circa i progetti qui non indicati.

Comepermagia ...

Logo progetto Compermagia ...

C'era una volta un Cavaliere, che tornava al suo castello. Ma prima di arrivare dovrà affrontare battaglie, labirinti, pirati e per ultimo un drago. Il racconto fantastico scritto dai bambini ripercorre il filo delle storie e delle leggende del territorio: dalla Battaglia di Tassera, che vide contrapposti Milanesi e Comaschi nel 1160, è reduce il Cavaliere. I laghi briantei e il paesaggio del Pian d'Erba diventano lo sfondo delle sue gesta. Con qualche licenza poetica: le cronache medioevali non registrano avvistamenti di pirati. Trasformazione "a misura di bambino" del giardino scolastico di via Cesare Battisti a Erba (Como), anno 2004.

Per approfondire:

Logo PDF scheda del progetto (file type pdf, 77KB)

Logo PDF relazione (costi, tempi, obiettivi) (file type pdf, 65KB)

[inizio pagina]

Nuovi giochi a palazzo Beauharnais

Logo progetto Pusiano

Palazzo Beauharnais, a Pusiano (Como), rappresenta una testimonianza storica e architettonica tra le più importanti di un vasto territorio. Il palazzo è circondato da un giardino, diviso in due parti distinte: un giardino storico, con un impianto formale ben riconoscibile; un’ampia area in stato di abbandono, in passato destinata a vivaio e a frutteto. Su questo complesso è stato tenuto un laboratorio di progettazione partecipata con i ragazzi di IV e V elementare e di I, II e III media di Pusiano. Anno 2000.

Per approfondire:

Logo PDF partecipanti (file type pdf, 48KB)

Logo PDF un po' di storia (file type pdf, 79KB

Logo PDF esplorazione (file type pdf, 64KB)

Logo PDF osservazione (file type pdf, 53KB)

Logo PDF costruzione (file type pdf, 80KB)

[inizio pagina]

Parco Spech

Logo progetto Parco Spech

Tre anni di lavoro con la città (2001/2004). Due i temi su cui l'Amministrazione di Vedano Olona (Varese) ha chiesto la collaborazione di Città possibile: la sistemazione delle aree di incontro e di gioco all'interno del parco; il ripensamento della viabilità circostante secondo criteri di moderazione del traffico. Realizzato il parco giochi secondo il progetto dei piccoli, nel 2004 il primo cittadino Andrea Larghi ha ricevuto un encomio ufficiale da parte dell'Unicef.

Per approfondire:

Logo PDF giochi [presentazione] (file type pdf, 75,18KB)

Logo PDF giochi [immagini] (file type pdf, 318,26KB)

Logo PDF strade [presentazione] (file type pdf, 66,27KB)

Logo PDF strade [immagini] (file type pdf, 249,74KB)

[inizio pagina]

Ponte dei Bottini

Logo progetto Ponte dei Bottini

Tra Como e Lecco correva un tempo una tramvia, che nel tratto comasco consentiva di unire la frazione più orientale del capoluogo (Camnago Volta) con il primo comune in direzione di Lecco (Tavernerio). Crollato il ponte che consentiva il superamento del valletto dove precipita la cascata dei Bottini, posta esattamente sul confine tra i Comuni di Como e di Tavernerio, il percorso non era più interamente percorribile, se se non nei singoli tratti. Nonostante ciò, soprattutto nella parte comasca, erano molte le persone che amano ripercorrere il percorso della linea del tram, per le sue caratteristiche panoramiche e naturalistiche. Posato il 3 maggio 2002, il Ponte è stato inaugurato il 9 giugno 2002.

Per approfondire:

Logo PDF scheda del progetto (file type pdf, 95KB )

Logo PDF rassegna stampa (file type pdf,  97KB)

Logo file zippato rassegna stampa in formato pdf zip

[inizio pagina]

Sogni in cortile

Logo progetto Sogni in Cortile

Il percorso compiuto nel 2003 presso la scuola di Ponte Chiasso (Como) ha coinvolto attivamente diversi attori (bambini, insegnanti, genitori, personale della scuola, e consulenti esterni) in questi ultimi tre anni: un laboratorio sugli spazi della scuola che ha offerto l’opportunità per chi la vive quotidianamente di iniziare a percepirli come parte di sé, per ascoltare e dare corpo ai propri desideri su di essi. Imparare a “sentirli” e a “vederli” con tutti i sensi, a coglierli criticamente per trasformarli dando loro forme, colori, profumi nuovi.

[inizio pagina]

Un dinosauro a Cantù

Logo progetto Sogni in Cortile

Costruzioni in terra e in salici in due giardini scolastici a Cantù (Co). Nell’anno scolastico 2004-2005, Città possibile ha collaborato con le insegnanti di due scuole materne di Cantù: La Lanterna e Il Faro. In entrambi i casi, la richiesta era quella di coinvolgere i bambini nel ripensamento dei giardini scolastici. Dopo la fase di esplorazione dello spazio e la creazione di modellini, in primavera sono stati realizzati due elementi ideati con i bambini: una scultura capanna in terra cruda e una struttura in salici viventi. La costruzione ha coinvolto bambini, insegnanti, genitori e nonni, diventando occasione di apprendimento concreto, sul campo.

Per approfondire:

Logo PDF Un dinosauro a Cantù (file type pdf, 277,53KB)

[inizio pagina]

::: pagina aggiornata venerdì, 30 settembre 2011