La Città Possibile Como

Cinque azioni della Città Possibile per migliorare la qualità della vita a Como

due Azione numero due: i lavatoi di Como

LAVATOI comaschi: venticinque CARATTERISTICI PUNTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE AMBIENTALE SUL TEMA DELL’ACQUA, DEL VERDE FRUIBILE E DELLA MEMORIA DEI LUOGHI


Perchè

Lavatoio di Albate, via Tagliamento

Lavatoio di Albate, via Tagliamento

L’Ufficio Urbanistica del Comune di Como nel 2004 ha effettuato un censimento sui lavatoi ancora presenti sul suo territorio rilevandone ben venticinque, tre dei quali demoliti E’ altamente probabile che in Convalle ce ne siano stati altri di cui si sono perse le tracce e di cui, forse, alcuni ormai anziani residenti ne custodiscono ancora il ricordo! Il numero, notevole, un vero e proprio patrimonio disperso, ci ha spinto ad una riflessione sul loro destino, sfociata nella proposta che qui presentiamo. Non è inopportuno ricordare che i lavatoi in generale, fanno parte del patrimonio storico, artistico, demo-etno-antropologico nazionale come definito dall’articolo 2 del Dlgs. 490/99 [Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di Beni Culturali ed Ambientali].

Li abbiamo quindi ri-recensiti a nostra volta, rilevandone altri 3, per un totale di 28. Di questi 10 sono di proprietà privata, e gli altri 18 di proprietà comunale. Lo stato in cui versano non è omogeneo:

  • 3 sono stati demoliti
  • 8 sono in funzione
  • 7 sono chiusi
  • 5 versano in stato d’abbandono
  • 5 sono stati trasformati ad altre funzioni.

_ Per saperne di più: tabella censimento lavatoi [pdf 28 KB]

I lavatoi hanno ormai perso la loro funzione originaria di approvvigionamento d’acqua potabile, di eventuale abbeveratoio per animali e di “lavanderia all’aperto”: ora l’acqua potabile raggiunge ogni abitazione, le frazioni di Como hanno con gli anni perso le loro caratteristiche di borghi rurali e le lavatrici domestiche hanno trasformato il rito sociale e collettivo del lavaggio dei panni, in un momento privato. Luoghi di storia e memorie essi sono ora percepiti come un elemento del passato, senza funzione e quindi abbandonati alla loro sorte. La Città Possibile ritiene, al contrario, che essi possano ancora svolgere, se recuperati a nuove funzioni, un ruolo importante. Il nostro progetto li propone quali

  • Punti di informazione/educazione sul tema dell’acqua e del suo corretto uso anche abbinati all’erogazione di acqua in alternativa alla minerale in bottiglia
  • Punti del Relais dei Sentieri: luoghi di sosta ed interconnessione tra alcuni sentieri storici
  • Punti di aggregazione sul tema della memoria del luogo.
  • Punti di “nuova lavanderia” a gettone

dove

Ormai solo cinque in convalle, ben cinque ad Albate ( ma quello di Acquanegra ricade sotto Camerata), due a Trecallo, uno a Civiglio,(molto interessante), uno a Sagnino, uno a Breccia, tre a Camnago Volta, uno a Rebbio, uno in località Cà Morta, uno a Monte Olimpino.

_ Per scaricare la mappa dei lavatoi: mappa lavatoi [zip]

come

Il nostro progetto prevede il coinvolgimento, sin dall’inizio, degli abitanti dei quartieri in cui si trovano i lavatoi per decidere insieme, attraverso un processo partecipato il progetto di recupero e restauro che più rispetti i bisogni e le suggestioni del luogo e dei suoi abitanti. Intanto proponiamo:

  • Un primo momento di divulgazione dello stato di fatto attraverso una serie d’ incontri con i residenti dei quartieri interessati finalizzato alla conoscenza diretta dei lavatoi presenti sul territorio comunale.
  • La richiesta alla Pubblica Amministrazione di una maggiore e costante pulizia dei lavatoi, delle vasche e delle loro immediate pertinenze
  • Un accordo con l’Amministrazione Comunale che preveda l’ affissione nelle Circoscrizioni e presso i lavatoi più significativi, della Mappa dei Lavatoi elaborata da La Città Possibile
  • Un successivo momento di elaborazione di un percorso condiviso finalizzato al loro miglior recupero.

quanto

I lavatoi afferiscono, con i Bagni Pubblici, al settore Edilizia Pubblica e Servizi Tecnico/Patrimoniali. La loro pulizia esterna è affidata ad ACSM Settore Ambiente. Al momento, nonostante ogni anno le Circoscrizioni, nel redigere il loro “Stato dei Bisogni”, inseriscano sempre la voce “pulizia e manutenzione lavatoio”, non vi sono a bilancio fondi per una loro possibile manutenzione straordinaria, fatto salvo l’intervento sul Lavatoio di Lora, in esecuzione, In assenza di un manifestato e forte interesse circa la loro sorte, da parte degli abitanti dei quartieri che li ospitano, la Giunta Comunale ha pensato ad altri interventi, giudicati più urgenti. Riteniamo che, nel Bilancio Comunale, la voce “pulizia lavatoi” possa essere sostenuta senza particolare appesantimento delle finanze pubbliche e lo stesso discorso possa valere per l’apposizione in bacheche della Mappa dei Lavatoi. Per quanto riguarda il loro possibile recupero e restauro, si possono cogliere le opportunità offerte dai Bandi delle varie Fondazioni presenti in Lombardia.

quando

Per tappe successive, a partire dall’autunno 2007.

_ RISORSE

schede scheda censimento lavatoi

schede MAPPATURA lavatoi

­_ stampa

Brianza perduta. Dei lavatoi è rimasta solo la nostalgia: nel tempo hanno perso il loro valore sociale soppiantati dall’acqua corrente nelle abitazioni / La Provincia 23 ottobre 2007

 _ SLIDESHOW

Abbiamo preparato una serie di immagini dei lavatoi: potete sfogliarle come una presentazione, inviarcene altre. Cliccate sull'immagine qui sotto e guardate direttamente la presentazione su Picasa.

­_  MAPS

Avete visto le immagini e volte andare  a dare un'occhiata di persona? Grazie a un lavoro certosino gli indirizzi dei lavatoi sono stati caricati su Google Maps. Potete vedere dove sono i lavatoi e come arrivarci.

 

Cinque azioni per migliorare la qualità della vita

Cinque spunti per agire presto e bene

Cinque idee per non restare indietro